Un pò di storia

Se un giorno vi venisse voglia di fare una puntatina a Sori, nella Riviera di levante al centro del Golfo Paradiso, per passeggiare lungo uno dei tanti percorsi panoramici sulle sue colline ricche di ulivi e di profumi mediterranei o godervi il sole primaverile sulla sua ampia spiaggia, non perdete l’occasione di fermarvi da EDO BAR dove potrete gustare tutti i piatti tipici della cucina del levante genovese.

edo-storia

 Sori infatti è famosa per essere la culla delle troffiette al pesto, dei pansoti in salsa di noci e della famosa focaccia al formaggio.

Ebbene, da EDO BAR potrete trovare tutto questo e tante altre cose in più come la miglior farinata della zona , i friscieu, le panissette, il baccalà, lo stoccafisso, il castagnaccio, un’ampia scelta di torte di verdure (bietole, cipolle, zucca, pasqualina, porri e zucchine, verdure miste, riso), e poi il pesce come l’apprezzatissima frittura mista, i ravioli, i moscardini, i vari pesci al forno o alla piastra; per non parlare poi dei dolci come i pandolci, i canstrelli, le varie crostate alla frutta fresca o con le marmellate fatte con frutta della zona, la fichi e noci, la pere e cioccolato, la rustica, la torta al cioccolato, il tiramisù, la zuppa inglese, la millesfoglie.
Anche il caffè, rigorosamente Illy è di ottima qualità.

Da sempre EDO punta alla qualità con un giusto prezzo. EDO BAR nasce a Sori in via Cairoli il 15 maggio del 1958  dal suo fondatore, Edo Benvenuto, che rileva una famosa osteria con cucina e la trasforma in qualcosa di innovativo per quei tempi: un bar, una trattoria ed una rivendita dei propri prodotti; in quel periodo infatti era considerato quasi una vergogna andare a comprare il mangiare già fatto, ma ben presto i Soresi ed i villeggianti apprezzarono la possibilità di comprarsi un bel piatto di minestrone o i ravioli o una frittura mista bella pronta da portare a casa.

EDO viene aiutato nella sua impresa dai suoi famigliari; il papà Simone, la mamma Enrica, i fratelli Franco e Ninni, la moglie Marisa; anche il figlio ed i nipoti quando non sono gravati dagli impegni di scuola , danno una mano, come si usava in tutte le imprese famigliari.

Il locale era piccolo ma accogliente e d’estate riusciva, attraversando la strada, a servire un discreto numero di tavolini all’aperto. Tutto questo fino al 1994, anno in cui l’attività si trasferisce nell’attuale sede vicino all’asilo ed alla piscina comunale.

Si era prospettata per EDO ed i suoi famigliari la possibilità di acquisire una proprietà che era stata dei Marchesi De Franchi (nobile famiglia genovese che aveva dato alla città anche diversi dogi: l’antico portale adiacente all’entrata del bar era l’ingresso della villa).

Decisero quindi di trasformare la vecchia abitazione dei custodi nella sede del proprio locale, cercando di mantenere inalterate le caratteristiche della vecchia trattoria migliorandone inalterate le caratteristiche della vecchia trattoria migliorandone però la funzionalità secondo le proprie necessità.

Infatti nella nuova sede si è mantenuto il bar, usato sopratutto dai locali clienti per le partite di scopone pomeridiano, il negozio di rivendita dove si può comprare qualsiasi cosa prodotta dai tre forni a legna o dalla cucina ed un’ampia sala da pranzo alla quale si è aggiunto per il periodo estivo un piacevole terrazzo all’aperto.

Nella nuova sede è sviluppato di più il settore della cucina ed i tre forni a legna, tanto che adesso invece di un forno ce ne sono tre dove in uno si cuoce la farinata, in un altro la focaccia al formaggio e nel terzo la pizza; quest’ultimo al mattino, quando la temperatura è un pò più bassa viene usato per cuocere il pane, la focaccia, le torte di verdura ed i vari dolci.

Anche la cantina è stata sviluppata visto che adesso vi è un’ampia scelta di vini e di birre di tutti i livelli cercando sempre di mantenere contenuti i prezzi.

L’ultima innovazione è stata il parcheggio, situato sul tetto del supermercato DORO, che può essere usato dai clienti nell’ora di pranzo e di cena.